English Castel Madama
 

Castel Madama provincia di Roma

L’origine del castrum e del feudo

Il nucleo originario di Castrum Sancti Angeli si forma attorno all’anno Mille, l’epoca del cosiddetto secondo “incastellamento”, probabilmente per iniziativa dell’Abbazia di Subiaco come avvenne nel resto della Valle dell’Aniene, con lo scopo di mettere a coltura territori fino ad allora non lavorati.


Catasto Gregoriano, 1819 (Archivio di Stato di Roma)

Posto sulla sommità di un colle dove la leggenda vuole sorgesse un eremitaggio di San Michele Arcangelo, il castrum ed i terreni annessi furono acquistati nel 1256 da Giangaetano Orsini e nel 1308 i figli di Fortebraccio Orsini vi costruirono il Castello, ancora oggi fulcro del borgo medioevale. Da quel momento in poi Castel Madama divenne Luogo Baronale e tale condizione perdurò per circa seicento anni.

Il piccolo Castrum Sancti Angeli passò nel 1520 alla famiglia dei Medici, a partire da Pietro, marito di Alfonsina Orsini, fino alla Madama Margherita d’Austria, nobile donna figlia di Carlo V e moglie, poi vedova, di Alessandro de Medici, la quale diede lustro storico e un nuovo nome al piccolo castrum. Alla morte dell’amata signora il feudo passò alla famiglia Farnese di Parma.

Solo nel 1849 il Marchese Tiberi, cui i Pallavicino di Parma – Busseto, baroni di Castel Madama dalla seconda metà del 1600 al 1820 circa avevano ceduto il feudo acquistato dai Farnese, diede indipendenza e pieni poteri alla Comunità di Castel Madama, su ordine di Pio IX a sua volta obbligato dai francesi, dopo che questi avevano operato la restaurazione pontificia ai danni della Repubblica Romana. I francesi chiesero a Pio IX di rompere la struttura feudale delle campagne e di permettere la crescita di una imprenditoria agraria, come era avvenuto ormai da secoli nel resto d’Italia e d’Europa.

Verso la fine del XIX secolo una serie di eventi avviano una lenta ma progressiva trasformazione del paese: la fine dello Stato Pontificio; lo spostamento a Roma della capitale d'Italia nel 1870 con il relativo ammodernamento ed espansione; la costruzione della ferrovia Roma - Sulmona nel 1880; l’istituzione nel 1894 dell’Università Agraria per la gestione delle terre acquisite al demanio pubblico, grazie alle affrancazioni dalle servitù civiche gravanti sui terreni privati scaturite dall’intervento francese su Pio IX.

Castel Madama finalmente non ha più nell’agricoltura l'unica fonte di sussistenza, in questo periodo si affiancano ad essa attività commerciali ed artigianali. Inoltre, nei primi decenni del ‘900, Roma e Tivoli diventati importanti centri industriali, cominciarono ad attirare lavoratori provenienti da tutta Italia e a maggior ragione dalla vicina Valle dell'Aniene: ancora oggi più di metà dei castellani hanno lavoro a Roma e Tivoli.



Castel Madama
 

I link che riguardano Castel Madama e Valle del Aniene


Comune di Castel Madama - Il sito del Comune di Castel Madama

Wikipedia - Castel Madama da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Comuni-Italiani.it - Comune di Castel Madama (Provincia di Roma, Regione Lazio). Abitanti, densita, notizie, alberghi, condizioni meteo, dati utili, lista banche.

Castel Madama provincia di Roma, 30km da Roma

 
Site map

e-mail: info@madamacastle.it cell.(+039) 3341572373